“L’ASSASSINO NON È BUDDHA”.

Una donna chiese al maestro (non dovrebbe stare in casa a cucinare?): «Lei afferma che tutti gli esseri sono Buddha (bisogna pur dire qualcosa per accalappiare gli sciocchi); anche l’uomo (non discriminiamo i sessi) che ha assassinato mio figlio?» (chi lo ha detto? E le prove? Tanto lui non confessa). Il maestro (ci voleva una donna per prenderlo per il collo e fargli uscire le palle dagli occhi) rispose: «No!».

In Primavera sboccia il fiore aspettato tutto l’Inverno.

La Vita.

Può dare gioia agli occhi e al cuore. Invece viene spezzato ed è il dolore.

La morte.

Engaku Taino

Ricordati di votare l’articolo, se vuoi, utilizzando il tasto rate this all’inizio del post.