GIUSTIFICARE L’ESISTENZA DI DIO: LA TEODICEA.

Il termine “teodicea” deriva da theós (“Dio”) e díkē (“giustizia”). La Teodicea è il paradigma filosofico e concettuale utilizzato per spiegare e giustificare l’esistenza del “Dio buono, giusto e benevolo”. Tale (necessaria) riflessione nasce in risposta ai dubbi che sorgono dalla presenza ed esistenza del male nella vita degli uomini – “Se Dio è buono e giusto, allora perché il male?” -. Compito della teodicea è, dunque, quello di impedire che la percezione dei vizi e delle violenze sminuisca la bontà divina del Creatore, il quale, perciò, non può venire considerato come il responsabile delle ingiustizie (terrene).

Ricordati di votare l’articolo, se vuoi, utilizzando il tasto rate this all’inizio del post.